COSA FARE QUANDO PIOVE CON I BAMBINI A RICCIONE

bambini pioggia riccione

Il clima di Riccione in estate è sempre mite e le giornate di sole si sprecano, eppure noi mamme siamo sempre previdenti e ci piace anticipare tutto, per essere pronte ad ogni evenienza, anche nel caso di qualche giorno di pioggia o di cielo nuvoloso.

Se è vero che bisogna saper trasformare anche le cose che ci sembrano negative in opportunità, allora potrai sfruttare il meteo a Riccione a tuo favore, per scoprire un altro volto della località balneare e fare cose che magari, col sole, non avresti mai fatto.

Perché Riccione quando piove sa regalare sempre e comunque ottime opportunità di svago a tutta la famiglia!

Quindi, ecco cosa puoi fare con i bambini a Riccione quando piove.

Visitare i parchi divertimento al chiuso, come il bellissimo Acquario di Cattolica, con oltre 100 vasche di pesci dei mari tropicali e degli oceani.

In alternativa, portare i tuoi bambini alla biblioteca comunale di Riccione, che ha libri per ragazzi e una grande sala per i piccoli lettori.

Se il tuo family hotel non ha una piscina interna e non vuoi rinunciare a qualche nuotata con i tuoi figli, puoi andare alla piscina coperta di Riccione all’interno della polisportiva Comunale che ospita tutto l’anno tornei nazionali di nuoto (informati quindi che non ci siano gare in quel giorno).

Non vuoi proprio rinunciare ad una partita di beach volley sulla sabbia?

La Playa de Santander di San Clemente, a 5 km da Riccione, è una struttura sportiva dove poter giocare a beach volley e beach tennis al coperto. Tranquilla, la sabbia è riscaldata e per i bimbi c’è anche uno spazio dedicato, così puoi dedicarti serenamente al tuo sport preferito sapendo che i tuoi bimbi non si annoiano.

Un’altra valida alternativa alla spiaggia nei giorni di pioggia è visitare i bellissimi castelli ricchi di fascino e di leggende dell’entroterra, perfetti per andarci con i bambini. Il primo è il castello di Azzurrina, avvolto dal mistero dal 21 giugno del 1375. In quel castello abitava una bambina albina, che veniva nascosta dai genitori perché all’epoca l’albinismo veniva tacciato di stregoneria. Il suo soprannome Azzurrina, deriva proprio dal colore dei suoi capelli, dapprima bianchi, ma poi tendenti all’azzurro dopo gli inutili tentativi della madre di scurirli.

Si narra che la piccola Azzurrina, per recuperare una palla cadde nel pozzo del suo castello. Si dice che da quando scomparve, ogni anno nella notte del solstizio d’estate, si aggiri tra le stanze del castello di Montebello. Il castello è visitabile anche di notte.

Il secondo castello è nella splendida San Leo, ed è la fortezza in cui è stato imprigionato Cagliostro, l’alchimista scomunicato dalla chiesa.

Andare a caccia di storia alla Domus del chirurgo a Rimini, in pieno centro. Una casa romana del II secolo d.C. ricca di mosaici intatti, appartenuta ad un medico, un certo Eutyches, del quale sono stati trovati 150 i ferri chirurgici, conservati nel vicino Museo della Città di Rimini. Al coperto, fra mura di vetro, visitare questa casa e passeggiare fra le “stanze”  è una scoperta emozionante, e non solo per i bambini!

Visitare il suggestivo Museo delle farfalle a Milano Marittima, una serra climatizzata di oltre 500 mq che ospita tantissime farfalle tropicali dai mille colori.

E per finire, se vieni in vacanza a Riccione in primavera e un giorno il sole fa i capricci, perché non dedicare qualche ora al benessere? Proprio in centro ci sono le Terme di Riccione, con le loro piscine termali accessibili anche ai bambini.

Se un giorno non hai proprio voglia di muoverti, che problema c’è! Hai scelto un family hotel con miniclub e animazione, i tuoi bambini neppure si preoccuperanno del tempo!

Allora, hai visto quante cose puoi fare in vacanza se a Riccione piove? Sono così tante che una settimana non ti basta. Motivo in più per tornare a trovarci!

Scopri i 20 Riccione Family Hotels
Leggi tutto